Museo del carico della Nave Romana

02 Febbraio 2014
Autore 
In un edificio del complesso di Palazzo Bellini ha sede il museo dedicato alla nave romana rinvenuta nel 1981 in località Valle Ponti a pochi chilometri da Comacchio.

 

 

Di epoca imperiale (fine del I secolo a.C.), la nave era destinata al commercio fluviale e avrebbe dovuto risalire il delta del Po per raggiungere i mercati interni della pianura Padana.

 

Il suo naufragio presso l'antico litorale romano, molto più arretrato rispetto a quello odierno, e il rapido insabbiamento hanno consentito la conservazione per duemila anni dell'intero carico

 

Il museo archeologico a cui si accede lungo il Canale della Salara da via della Pescheria si articola in due aree distinte, ovvero il museo vero e proprio, ove sono attualmente visibili i pregevoli materiali rinvenuti all'interno dell'imbarcazione di età imperiale al termine degli scavi di recupero e il padiglione-laboratorio, dove è custodito lo scafo del tipo 'cucito', ad albero unico e vela quadrata, in fase di consolidamento e non visibile.

 

 

 

I reperti vengono esposti su due piani.

 

Al piano terra, si possono vedere gli oggetti di uso quotidiano a bordo, da quelli per la manutenzione e la movimentazione della nave (mazzuoli, pialla, accetta, chiodi, caviglie, fasce di lana per le riparazioni, scopette per l'acqua di sentina) a quelli per il carico e lo scarico delle merci (misure standard, pesi e bilancia, calamai), dall'abbigliamento agli strumenti per l'igiene e la medicina, la pesca, per cuocere e consumare cibi, per il tempo libero e il gioco d'azzardo.

 

Il primo piano invece è dedicato al carico commerciale, con i suoi 102 lingotti di piombo, la massa delle anfore vinarie, contenitori per vino pregiato resinato, una grande quantità di ceramica comune da cucina e da mensa, il prezioso nucleo di terra sigillata alto adriatica e orientale, profumi, vetro, lucerne e lanterne. Destinati alla vendita e legati alla devozione popolare, i sei rari tempietti miniaturistici di piombo sono degli ex voto di grande interesse, unici al mondo.

 

Il museo è aperto al pubblico tutto l'anno.
 
Orari
Fino A MARZO 2014
Venerdì - Sabato  - Domenica
Dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.30
 
Aperture straordinarie per le festività natalizie:
Dal 24 Dicembre al 6 Gennaio aperto da lunedì a domenica. 1 Gennaio (aperto solo pomeriggio). Chiuso 25 Dicembre 
 
DA APRILE 2014 A OTTOBRE 2014
Da martedì a domenica
Dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.30.
 
Per gruppi organizzati e aperture straordinarie tel. 0533 81302
 
Tariffe
Intero 4,50 euro.
Ridotto 2,30 euro (over 65, 11-18 anni, scuole, gruppi min. 20).
 
Gratuito
Fino a 11 anni (con genitori)
Portatori di handicap con un accompagnatore
Militari
Guide turistiche
 
Come arrivare
In auto: Da Ferrara Raccordo Autostradale Ferrara-Porto Garibaldi, uscita Comacchio, percorrere la S15 Via del Mare e al termine svoltare a sinistra su Via Spina, proseguire su via Trepponti. Dai Trepponti il palazzo dista circa 100 mt..
In autobus: da Ferrara linea Ferrara-Ostellato-Lidi di Comacchio. Dalla fermata circa 150 mt di strada.
 
Ufficio Informazione e Accoglienza Turistica di Comacchio
Comacchio
Via Agatopisto, 3
phone 0533 314154
telefax 0533 319278
mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
Altre informazioni sui reperti presenti all'interno del museo

MuseoLe nuove teorie legate al mistero della Nave Romana di Comacchio.
Alberto Angela per Superquark a Comacchio
 
"I reperti in cuoio rinvenuti a bordo della Nave Romana raccontano una storia mai raccontata, dagli esiti straordinari che, se confermati, getterebbero una nuova luce sul relitto». "
 
Con queste parole Alberto Angela ha aperto un nuovo squarcio durante il servizio che Superquark ha dedicato giovedì sera all’antico relitto di età imperiale e ai tanti misteri che ancora l’avvolgono. Accanto alle due piste investigative ufficiali sul misterioso naufragio della nave mercantile – venuta alla luce nel 1980 durante i lavori di scavo di un canale collettore a Valle Ponti – secondo le quali una burrasca in mare aperto o una violenta mareggiata mentre era attraccata in porto avrebbero portato l’imbarcazione alla deriva, si fa strada ora anche l’ipotesi di una piena improvvisa lungo un fiume che stava solcando, e che avrebbe trascinato l’imbarcazione sino ad affondare sulla nostra costa, magari in mezzo ai fitti canneti palustri, senza che nessuno potesse scorgerla.
«Un’intera enciclopedia sepolta per due millenni in uno stato di conservazione perfetta», con il suo prezioso carico, come se fosse stata all’improvviso abbandonata dall’equipaggio, probabilmente non era destinata alle floride rotte mercantili della zona, ma a trasportare viveri ai legionari romani in uno dei teatri di conquista romana europei.
Tra i reperti in cuoio è stata rinvenuta a bordo infatti una sarcina, sacca tipica dell’attrezzatura dei legionari. Le borchie di caliga svelano la presenza di sandali pesanti, indossati proprio dai legionari. È stato rinvenuto anche un sandalo femminile, che svela la presenza di una donna a bordo. I resti di un gladio ritrovato e la sua impugnatura con paramano finemente decorato da orsi e leoni, così come il fodero di un pugnale stretto e fine (stiletto) innescano nuove domande, circa la presenza di un ufficiale a bordo. «I legionari non potevano sposarsi prima del congedo – ha spiegato Alberto Angela – ma gli ufficiali sì. Era forse in trasferta con la famiglia l’ufficiale a bordo?».
Su questi interrogativi dovranno concentrarsi gli studiosi, perché «se questa ipotesi venisse confermata, darebbe una nuova luce, una foto precisa del nostro passato di duemila anni fa», ha concluso lo studioso e divulgatore scientifico.

 

  • Denominazione: Museo del carico della Nave Romana
  • Luogo: Comacchio
  • Dove si trova: Comacchio - Via della Pescheria, 2
  • Referente: Antea Cell. 3393905434
  • Fruizione del sito: Leggere le indicazioni
Start from: Get directions Show Street View
1815 visite
Sandropoz

Eventi

Non ci sono eventi per i prossimi giorni
Aziende in Costaemiliana
cache/resized/539d21bf38bec83a20d1efcaada8637a.jpg
, Lunedì, 18 Novembre 2013
E' una visita quasi ...
cache/resized/bed6e9ddfc9de533bbe22d0f438aec34.jpg
, Lunedì, 10 Febbraio 2014
PUNTI DI IMBARCO: ...
cache/resized/d02d18e346a3f626e8249526ba5fad8c.jpg
, Lunedì, 19 Dicembre 2016
Autocarrozzeria S ...
cache/resized/849c88cde0a0defc4674b735a3858d16.jpg
, Venerdì, 31 Gennaio 2014
Al Cantinon offre ...
cache/resized/e5a29c554224178a383181f3885c0ed0.jpg
, Giovedì, 26 Maggio 2016
Una carta con ...
cache/resized/892d18158c1345e661a91fc2c2d242f7.jpg
, Lunedì, 10 Febbraio 2014
Un paio di jeans ...
cache/resized/a492b88c2f0f36787598ca0141b9cc0b.jpg
, Venerdì, 31 Gennaio 2014
Affitti e vendite ...
cache/resized/38a257ebc19fc7a60ffb89ba1c2d8029.jpg
, Lunedì, 27 Febbraio 2017
La nuova farmacia ...